Parktherme Bad Radkersburg

Tempo Lettura: 2 min

Parktherme Bad Radkersburg

Le Parktherme Bad Radkersburg in Stiria sono, di gran lunga, le mie terme preferite. In tanti anni, ho esplorato vari centri termali in Italia e nelle vicine Slovenia ed Austria. Le Parktherme, a mio modo di intendere, hanno però un qualcosa che le rende più attrattive rispetto alle altre, per mille ragioni.

La struttura è stata ampiamente ammodernata un paio di anni fa e, l’intervento, le ha rese ancora più funzionali e accattivanti. Sono molto frequentate dalla clientela austriaca e invece  ancora molto poco conosciute dagli italiani.

Ci sono due vasche termali esterne con due tipologie di acqua termale, una vulcanica con temperatura che si avvicina ai 40 gradi. Una piscina esterna con vasca da 50 metri e trampolino. Non possono mancare uno scivolo e giochi d’acqua per i bimbi. C’è poi tantissimo spazio interno ed esterno, per ogni attività ludica o anche solo per godersi il sole sopra l’argine del fiume Mur.

Il reparto benessere

Le Parktherme Bad Radkersurg hanno un altro fiore all’occhiello, ovvero il reparto benessere Saunadorf. A mio avviso, rappresenta l’optimum, per un amante delle saune, quale mi riconosco. Le saune finlandesi sono tre. C’è un bagno turco, c’è una bio sauna, una sauna Vulkan a temperatura intermedia e una ad infrarossi.  Si possono trovare anche un percorso Kneipp e una pozza di acqua gelata esterna.

Ciò che rende tutto  ancora più unico è però il rituale dell’aufguss (infusioni e sventolio con l’asciugamano) che qui si svolge praticamente ogni 15 minuti di intervallo nelle tre saune finlandesi esterne. Ogni ora poi si tengono aufguss speciali con essenze varie e, normalmente ogni sabato e domenica, la sauna speciale detta Cerimonie. A mio modesto parere, nelle Parktherme Bad Radkersburg, dura però troppo tempo e non mi ha mai entusiasmato più di tanto. Dopo ogni aufguss, le saune vengono pulite accuratamente da una inserviente specializzata. Per me, questo è un punto ancora più a favore di questa struttura.

L’aufguss

L’aufguss è un’arte, ed il maestro cerimoniere (Meister) di turno, aggiunge qualcosa per esprimere un pò della sua personalità. Normalmente dura tra gli 8 e i 10 minuti e le infusioni avvengono quasi di regola in tre turni ai quali si frappongono gli sventolii con l’asciugamano.

Negli ultimi anni, mi sono lanciato anch’io, e più volte ho dato buona prova delle mie capacità, tanto da meritarmi l’appellativo di “Beste Italienische Meister”. Non sono ancora ai livelli dei migliori Meister stiriani, ma la volontà di apprendere e l’applicazione non verranno mai meno.

Una volta conclusa la sauna, per amplificare i benefici, è importante fare una doccia fredda e, poi se si ha il coraggio, affrontare l’acqua gelida della pozza esterna. Una botta di salute e addio raffreddori e mal di gola, è meglio prendersi una buona bronco polmonite (scherzo… fa benissimo!!!! ).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *